Facebook, la nuova frontiera del business del vino

Sono sicuro che vi sarà capitato almeno una volta di sentire la parola Facebook. E sono anche sicuro che sapete che si tratta di un social network. Un social network o rete sociale, prendo la definizione direttamente da Wikipedia, consiste di un qualsiasi gruppo di persone connesse tra loro da diversi legami sociali, che vanno dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari. Ma cosa rende un social network veramente potente dal punto di vista economico? La risposta è semplice, il numero di utenti registrati. Secondo le ultime cifre rese note ufficialmente, Facebook ha superato i 300 milioni di utenti registrati, e la sua ascesa sembra veramente inarrestabile.

Come social network negli Stati Uniti, Facebook risente ancora della presenza ingombrante di MySpace e Twitter (altri due notissimi social networks), ma in Europa non ha rivali. Attualmente Facebook detiene, in Europa, oltre il 4% della navigazione on-line contro solo l’1% dello scorso anno. Questo semplice dato deve fare riflettere sulla popolarità di questo social network. Ma non è finita qui. Ben 11 milioni di utenti di Facebook sono italiani, il Belpaese infatti è al 6° posto nel mondo come numero di utenti, e al 3° posto in Europa, dopo Gran Bretagna, e Francia. Facebook rappresenta la nuova frontiera del business, vino incluso. Marketing, promozione e comunicazione viaggeranno su questo social network in futuro, almeno per i prossimi anni.

Ancora alcuni dati. Negli Stati Uniti circa un’inserzione su 5 pubblicata su Internet è vista su siti di social networks come Facebook o MySpace. I social networks, negli Stati Uniti, hanno rappresentato oltre il 20% della distribuzione di inserzioni pubblicitarie a luglio, con MySpace e Facebook che hanno raccolto oltre l’80% di tale mercato. La spiegazione di ciò sta nel fatto che i principali social networks, come Facebook, Twitter, e MySpace, possono raggiungere segmenti di mercato mirati con alta quote di penetrazione ad un prezzo decisamente contenuto, se paragonato con altri media.

Facebook, ma ciò vale per tutti i social networks, offre l’opportunità di ristabilire l’anello mancante di comunicazione tra produttore e consumatore. Il produttore di vino, ha oggi con Facebook, e Internet in generale, la possibilità di comunicare realmente con i clienti, ed anche eventuali potenziali clienti. Sui social networks la comunicazione è sempre di tipo virale. E’ proprio grazie alle voci che raggiungono gli amici e gli amici degli amici, che i messaggi lanciati attraverso Facebook riescono ad avere il massimo impatto emotivo e comunicativo. E non dimentichiamolo, che il vino è un prodotto emozionale, e una tale metodologia di comunicazione non può che aiutare il produttore. In conclusione, Facebook è esso stesso un potenziale mercato, e da luogo di incontro tra amici o potenziali tali, si può trasformare in un’occasione per fare business. Pertanto, il mio personale consiglio, se non lo avete ancora fatto, è quello di creare una Fan Page su Facebook per la vostra amata cantina.

Leave a comment