Etichetta vino autoironica dei Quattro gatti di Segusino

Ammetto che mi piacciono le persone dotate di una certa ironia. Quelle semplici e naturali soprattutto. Poi se sono anche autoironiche, ancora meglio. Chiaramente senza esagerare. Anzi talvolta non prendersi troppo sul serio è segno di intelligenza e coraggio. Sicuramente coraggiosa è stata la Cantina Produttori di Valdobbiane Val d’Oca. Perché? Semplice, per celebrare Segusino e i viticoltori soci della Cantina Produttori di Valdobbiane che operano in quel territorio, Val D’Oca propone il “4 Gatti di Segusino” Prosecco D.O.C. Treviso avente una etichetta vino molto autoironica. Un’edizione speciale di 27.300 bottiglie. Si avete capito benissimo 27.300 bottiglie, beh se non è coraggio questo poco ci manca.

L’etichetta di questo spumante che porta la firma del vignettista Benedetto Nicolini, in arte Benny è tutta all’insegna dell’ironia. Con il suo tratto inconfondibile Benny ha ritratto i volti dei soci di Segusino (pochi ma buoni) con un effetto caricaturale veramente divertente: i soci ‘emergono’ da una botte di vino con tanto di flute pronta per il brindisi. La foto sotto rende meglio l’idea.

Prosecco DOC Treviso 4 Gatti di Segusino

Prosecco DOC Treviso 4 Gatti di Segusino

In un sito su Internet ho trovato queste quattro parole veramente interessanti… L’autoironia, per chi ne sa fare buon uso, è un gioco che aiuta ad esorcizzare le negatività, che anticipa le mosse e rappresenta una valvola di sfogo anche per le tensioni che si accumulano nel vivere quotidiano affollato di problemi e stress. Ed onestamente è vero, il periodo che stiamo attraversando tutti (o quasi tutti) è molto particolare, e forse è meglio riderci un pò sopra. Per la cronaca il prezzo al pubblico del Prosecco DOC Treviso ” 4 Gatti di Segusino” è di appena 7,20 € a bottiglia.

Leave a comment